Normativa export

Normativa sul prezzo netto per esportare l'automobile in paesi europei ed extra europei come da sito "Automobile Club d'Italia".

Esportazione-netto export

Come da norme vigenti da gennaio 2012, hanno diritto di vendita al netto dell'IVA tutti i possessori di partita IVA estera, sia concessionari di auto che semplici aziende.

Per accedere al diritto di netto export, le regole da seguire sono le seguenti:

  • invio per mezzo di posta elettronica della visura camerale del concessionario o ditta;
  • copia di un documento fronte/retro dell'amministratore delegato dell'azienda;
  • numero di partita IVA;
  • pagamento della merce tramite bonifico bancario espressamente effettuato dal c.c. della ditta acqirente;

Alla ricezione della suddetta documentazione, provvederemo a verificarne l'autenticità. 

Ricordiamo che il trasporto del veicolo presso un altro Paese deve avvenire solo ed espressamente a mezzo di una ditta di trasporti, la quale rilascerà copia del C.M.R. (documento di trasporto).

L'acquirente, una volta ricevuta la merce, dovrà provvedere a vidimare e firmare copia del documento di trasporto e restituirne copia al venditore.

Se l'acquirente decide di effettuare il trasporto per conto proprio, via terra, dovrà effettuare il pagamento della vettura al prezzo più IVA. 

Una volta che la vettura viene immatricolata nel Paese di destinazione, inviando copia della nuova carta di circolazione, verrà restituito via bonifico la quota parte dell'IVA.